Progetto Si può fare

Elezioni

Da post Facebook di “Progetto Trentino”: https://www.facebook.com/324053054452094/posts/1373365236187532/

 

Intervento di Roberto Avanzi alla RAI:
Un caro saluto a tutti voi.
Si Può Fare è un progetto politico nuovo, nasce con l'intento di arginare da un lato lo svuotamento costante dell'autonomia da parte della politica legata ai partiti nazionali e dall' altro di recuperare quel consenso andato perso dopo lo scioglimento della Margherita.
Un progetto che, a prescindere dal risultato delle elezioni comunali di Trento, proseguirà nel tempo per consolidarsi fino a giungere alle elezioni provinciali del 2023.
Ci sono voluti coraggio, impegno, voglia di futuro per compiere questo passo, vanno ringraziati i candidati di lista, i volontari che si sono adoperati dietro le quinte e soprattutto Silvia Zanetti, la nostra candidata a sindaco, per l'impegno profuso anche nel redigere un programma ambizioso, ricco di proposte e soluzioni.
La lista di Si Può Fare rappresenta il giusto mix fra giovani e meno giovani, donne e uomini, portatori di quei valori che dal dopo guerra ad oggi hanno rappresentato le vere forze propulsive di questa Provincia Autonoma.
Trento e suoi cittadini hanno il diritto di poter scegliere, finalmente, una donna al governo della città, hanno il diritto di esprimere un voto in alternativa alle vecchie e consunte consuetudini, hanno il diritto di vivere in una città dove tutti hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri, diciamo basta a pezzi di città resi invivibili dal lassismo e dal buonismo ideologico di facciata.
Le scorse elezione hanno visto il proliferare dei personalismi, dei cambi di casacca, salti della quaglia e accordi per interessi personali che se osservati con attenzione sono la dimostrazione di quanto sia complicato rispettare gli interessi della comunità.
La proposta di Si Può Fare apre una profonda discussione nella politica trentina, proponendo una via più solida e confacente alla difficile situazione attuale.
Senza aspettare la comparsa di qualche guru che transiti come una meteora nel cosmo della politica locale, possiamo gettare le basi, senza preconcetti e pregiudizi, per guardare non solo alla prossima tornata elettorale, ma alla costruzione di un movimento politico che rispetti i principi della convivenza civile.
Trento deve tornare ad essere il capoluogo capace di rappresentare un nuovo laboratorio di impegno politico, per un rilancio, che pur nel confronto con le istituzioni provinciali, sappia camminare con le proprie idee mobilitando le coscienze verso una politica nuova.
La pandemia ha messo a nudo le nostre fragilità, la clausura prolungata con le restrizioni della libertà ci ha dato modo di riscoprire aspetti di vita impensabili e difficili. Il 20 settembre ci attende una consultazione elettorale in un clima non certo dei più facili, vi chiediamo di votare Si Può Fare e scegliere Silvia Zanetti come sindaco, per poter aprire una nuova e proficua stagione politica per la città, facendo riscoprire a Trento la sua anima autonomista, europea, legata alla cultura del lavoro e della coscienza civica. Grazie.